a cura di Alba Giulia

Watchmen

“Abbiamo lavorato tanto per costruire un paradiso, soltanto per scoprire che è popolato di orrori.”

Watchmen, riconosciuto capolavoro di fama mondiale e vincitore del Premio Hugo, è sicuramente una tra le più belle creazioni a fumetto mai scritte, Alan Moore, disegnate, Dave Gibbons , e colorate, John Higgins , è stato anche inserito nella lista redatta dal “ Time Magazine ” dei "100 migliori romanzi in lingua inglese dal 1923 ad oggi".

Nato in origine come seriale, questo fumetto è oggi anche riproposto in Italia in un unico grande volume edito dalla Planeta DeAgostini, costo 35 euro.

Un'opera di portata straordinaria con innovazioni ragguardevoli a partire, ad esempio, dalle numerose deviazioni metanarrative interne al testo; come l'introduzione di articoli di giornali correlati al filone narrativo principale, trattati divulgativi di diverso genere, interviste, dossier riservati e addirittura la narrazione di una storia a fumetti sui pirati a cui viene dato spazio con una particolare suddivisione della pagina o della vignetta su due piani narrativi.

I temi variano in un'analisi a centottanta gradi sulle possibili variazioni storiche, tecniche e antropologiche che si sarebbero potute verificare con la comparsa in America di alcuni uomini decisi ad intraprendere il ruolo di giustizieri mascherati. Ci si muove dalle loro prime timide comparse, al bum che ne seguì, fino alla loro quasi completa sparizione avvenuta dopo la comparsa del Dottor Manhattan , unico personaggio ad essere dotato di veri e propri poteri nella serie, e l'emendamento di una legge che li costringeva a rivelare le loro identità segrete.

Partendo da piccoli eventi e casualità, la storia si avvia verso uno sviluppo sempre più travolgente e minacciosamente vicino al tracollo mondiale in una scenario apocalittico nucleare.

Infatti, dopo il completo squilibrio a favore dell'America delle forze mondiali causato dalla comparsa del Dottor Manhattan , la corsa agli armamenti ha dato il via ad un processo irreversibile di tracollo. Siamo ormai molto vicini al punto critico; se la guerra dovesse scoppiare la vita sulla terra potrebbe essere interamente cancellata.

L'orologio dell'Apocalisse segna il nostro tempo e la mezzanotte sta per scattare.

Sono numerosi gli spunti di approfondimento che ci vengono proposti; si parla di progressi scientifici, come di trattati di ornitologia, aspetti religiosi, relatività del tempo, droga, problemi coniugali, alienamento sociale, pericolo nucleare e molti altri che sarebbe impossibile qui elencare.

È qualcosa che non potete perdervi. "Diario di Rorschach. 13 Ottorbre 1985. 20.30: L'incontro con Veidt mi ha lasciato l'amaro in bocca. È tanto viziato e decadente da tradire perfino i suoi superficiali valori liberali. Forse è omosessuale? Devo ricordarmi di approfondire la faccende. Dreiberg altrettanto. Un flaccido fallimento che siede piagnucolante nel suo appartamento. Perché siamo rimasti così in pochi ancora attivi, in salute e senza disordini di personalità? Il primo Gufo Notturno gestisce un'autofficina. La prima Spettro di Seta è una vecchia troia obesa che sta morendo in una casa di riposo in California. Capitan Metropolis morì decapitato in un incidente stradale nel ‘74. Falena è in un manicomio nel Maine. Silhouette si ritirò e fu uccisa sei settimane più tardi da un nemico minore in cerca di vendetta. A Dollar Bill hanno sparato. Giustizia Mascherata è scomparso nel '55. Il Comico è morto. Rimangono solo due nomi sulla mia lista. Vivono insieme in un appartamento nel centro di ricerche militari Rockfeller. Devo andare da loro. Devo andare a dire all'uomo indistruttibile che qualcuno vuole ammazzarlo. ”