a cura di Alba Giulia

Non dimentichiamoci di Eisner!

Will Eisner non lo conoscete e i pochi tra di voi a cui non sembra nuovo questo nome, avranno sicuramente sentito parlare o letto almeno una pagina di “The Spirit”, la sua opera più famosa.

Probabilmente, se conoscete il fumetto, saprete anche che è uscita una paradossale versione cinematografica la cui regia, affidata a Frank Miller, ha dato vita ad un particolarissimo ibrido, che, a scanso di equivoci, di simile all'originale ha solo il titolo.

Ma lasciatemi dire che sono molto delusa; come fa a passare totalmente in secondo piano un autore che è all'origine di buona parte del fumetto americano e europeo come noi lo conosciamo?

Certo in Italia le cose sono diverse, lo so. Più di tanto non si può pretendere, visto che il fumetto qui si trova ancora di fronte ad alte barricate di pregiudizi e ignoranza che faticosamente si riesce ad aggirare. Ma vi faccio una proposta; proviamoci insieme ad abbattere questo muro!

Io scrivo su di Eisner e voi date un'occhiata a qualche sua opera… Non all'adattamento milleriano però, vi prego.

Non c'è nessuno come Will Eisner. Non c'è mai stato e, nei miei momenti più bui, dubito che ci sarà mai più ” (Alan Moore)

Per fortuna posso sperare che, quando si arriva in alto, almeno lì, nel pantheon dei fumettisti, Eisner ancora oggi ricopre il trono di Zeus, dettando legge in un Olimpo di carta inchiostrata.

The best of Spirit Storie dalla mia città

Disegni e storie di Will Eisner, Kappa edizioni, collana Punto Zero. Prezzo € 16,00

Will Eisner è il migliore, ce le suona ancora a tutti ” (Frank Miller)

Ricordato come indiscusso maestro e patriarca del Grafich novel americano, Eisner è conosciuto dai più per aver dato vita al personaggio di Spirit, che ce le suona ormai dal lontano 1940.

Questo volume è una ricca raccolta di alcuni tra i più esemplificativi racconti che lo riguardano, che vanno dalla sua origine alla completa presa di coscienza del suo ruolo di protettore solitario della città.

Il protagonista, Denny Colt, è un detective privato rimasto ucciso mentre era sulle tracce del pericoloso criminale Dottor Cobra. Una terribile perdita per la polizia e per l'intera città… è da qui che prende il via la storia del misterioso Spirit, giustiziere mascherato con residenza nel cimitero di Wildwood, il cui unico obbiettivo è combattere il crimine fin dove la legge non può arrivare.

Una creazione straordinaria sia per la continua sperimentazione grafica, sia per la delicata realisticità delle storie, volte a trasmettere messaggi forti con un profondo legame al vissuto quotidiano del tempo e pur sempre attuali.

Trame che vanno dal giallo, al fantascientifico, al poliziesco, al comico, al noir; senza mai perdere la loro caratteristica principale che sta nel trattare, se anche trasformate nei più diversi contesti, storie di un'umanità completa sia nella sua debolezza che nella sua forza.

Elemento di spicco, inoltre, sono le donne, protagoniste attive in molti episodi.

Donne complete, alcune pericolose antagoniste del nostro eroe, altre sfortunate vittime del crimine e della società che le circonda. Donne fragile, ribelli, assassine e vittime, donne che fanno scelte coraggiose di cui si prendono la responsabilità fino in fondo.

In somma, mettete insieme Sherlok Holmes, Superman, Batman e un'altra dozzina di supereroi vari e vi sarete fatti, forse, una modesta idea di quello che si può trovare nelle storie di Eisner.